F A B I O B O R E L L I  H O M E                        R E C E N S I O N I C I N E M A                         T E M P O L I B E R O B I K E





<        2 0 1 0        2 0 1 1        2 0 1 2        2 0 1 3        2 0 1 4       2 0 1 5        2 0 1 6        2 0 1 7        2 0 1 8        2 0 1 9        >

 

●● ½

V PER VENDETTA
KING KONG
BATMAN BEGINS
SIN CITY
LA MARCIA DEI PINGUINI
MALEDIZIONE DEL CONIGLIO
LA SPOSA CADAVERE
LA VENDETTA DEI SITH
DOMINO
LA FABBRICA DI CIOCCOLATO
I FRATELLI GRIMM...
BROKEN FLOWERS
I FANTASTICI QUATTRO
THANK YOU FOR SMOKING

MADAGASCAR

COMIC THRILLER DRAMA TV

PAG 2

   
 

"su sceneggiatura delirante, lo scontro epico tra i megamostroni giapponesi..."

 

 

Fermi tuti: c'è chi dice che imegamostroni devono portare l'equilibrio, ripulendo il Mondo dal virus umano... "Con il segnale si possono richiamare, persino renderli docili...". See, come no. "Godzilla King of the Monsters", seguito dell  GODZILLA  diretto da Gareth Edwards, è una roba delirante. Non certo difetta di effetti speciali, o di cura per scenari e la realizzazione dei mostroni, imponenti ma che comunque non lasciano mai a bocca aperta com'era capitato per il bellissimo  SHIN GODZILLA  made in Japan, quello sì memorabile. Il problema, grossissimo, del kolossal in oggetto sta sì nella sceneggiatura, che raggiunge picchi di umorismo involontario allarmanti, ma anche in una messinscena che vede un perenne pullulare di esseri umani, formichine al confronto con il gargolia, sempre in primo piano durante gli scontri tra gli stessi, e oltremodo irritanti. Dirò una cosa: quando in conclusione il Nostro (Mostro) diventa in pratica una supernova spazzando via tutto ciò che resta di Washington, avrei quasi scommesso che dalle ceneri radioattive emergesse, incolume, il personaggio di Vera Farmiga. Il lucertolone gigante infatti si era appena scontrato contro Ghidorah, mentre grattacieli venivano giù come castelli di carte con l'odiosa Bobby Brown a mettersi in salvo... in una vasca da bagno (!) Il film è così: con gli insignificanti umani sempre intorno agli scontri tra i mostri, che così finiscono tragicamente per passare in secondo piano, sullo sfondo. Un tempo, film come questi avrebbero visto nel cast vecchie (ma gloriose) cariatidi della gold age. Oggi ci dobbiamo accontentare di star di 'Netflix'. Bello e brutto in quattro mosse: il delirante personaggio della Farmiga che asseconda gli ecoterroristi che vogliono il reset liberando i titani l'azione terraformante di Kidora il finale con RanZilla che si mangia una testa di Ghidorah. La Hawkins compare lo spazio della pipì di una farfalla. E non Mothra. [FB]

 

[ID] DI M. DOUGHERTY, Con K. CHANDLER, V. FARMIGA, M. BOBBY BROWN, FANT, USA, 2019, 132', 2.35:1