F A B I O B O R E L L I  H O M E                        R E C E N S I O N I C I N E M A                         T E M P O L I B E R O B I K E





<        1 9 7 0        1 9 7 1        1 9 7 2        1 9 7 3        1 9 7 4      1 9 7 5        1 9 7 6        1 9 7 7        1 9 7 8        1 9 7 9        >

 

●●●

MANHATTAN
IL CASTELLO DI CAGLIOSTRO
STAR TREK
BRIAN DI NAZARETH
MOONRAKER
ALIEN
ZOMBI

BROOD
AMITYVILLE HORROR
FANTASMI
APOCALYPSE NOW
FUGA DA ALCATRAZ
KRAMER CONTRO KRAMER
WOYZECK
TESS

COMIC THRILLER DRAMA

T R A I L E R

   
 

"una storia come tante, sempre attualissima, su come si distrugge un uomo"

 

 

Ricevuto un incarico lavorativo di prestigio, uno yuppie rampante riceve una doccia freddissima una volta raggiunta casa: la moglie lo lascia. Quindici mesi solo con il figlio di sette anni lo mettono nella condizione di meditare sui suoi sbagli ed elaborare il tutto. Il peggio deve venire: la madre si rif viva e vuole il figlio... Ancora attualissima questa storia come tante su come si distrugge un uomo, ci sono finiti tanti amici... "Kramer contro Kramer" si divide in due parti di cinquanta minuti ciascuna, rispettivamente corripondenti al padre "messo alla prova" nel ricoprire il ruolo di "mamma", e infine la lunga battaglia legale che si riconduce alla scontro tra i due contendenti (la cui posta il figlioletto). Chiaramente tutto inizia a crollare addosso al nostro Dustin Hoffman e dovr ricorrere alle migliori armi a sua disposizione ("mio dio, lei un mastino!" gli dicono, del resto in quel preciso frangente il protagonista DEVE trovare assolutamente una nuova occupazione, pena la perdita dell'affidamento del figlio). Inquietante la figura a cui presta il volto Meryl Streep: molto brava a tratteggiare la classica frustrata post-femminista che si scopre "infelice" per aver lasciato il lavoro in funzione della famiglia e non essersi realizzata a livello professionale ("ero arrivata a non avere pi alcuna stima di me!"). Se la parte "processuale" centrale (il controinterrogatorio del cazzutissimo avvocato di Hoffman che le scambia colpi bassissimi all'ex-moglie, e chiaramente avr pan per focaccia da parte di quello di lei) non mancano piacevoli sorprese (l'amante d'una notte, sorpresa nuda dal piccolo: forse il nano prestato da Lucio Fulci, ndr) e se la chiusa [EVIDENZIA LO SPOILER] a suo modo scontata, viene trattata dal regista con pudore e non con il consueto mercimonio di sentimenti a buon mercato. In colonna sonora la fa da padrone il concerto per mandolino di Vivaldi in una riduzione chitarristica. [FB]

 

[KRAMER VS KRAMER] di R. BENTON, CON D. HOFFMAN E M. STREEP, DRAMMATICO, USA, 1979, 104', 1.85:1