F A B I O B O R E L L I  H O M E                        R E C E N S I O N I C I N E M A                         T E M P O L I B E R O B I K E





ROYA ROYA2 BEVERA VESUBIE AZUR AZUR2 AZUR3 PAILLON PAILLON2 AZUR4 VAR LOUP AZUR5 AZUR6 ESTERON TINéE

 

 

LES SABLETTES
LE BASTION
SOLENZARA
L
E PIRATE
POINTE DU CAP

CRIQUES DU CAP

*

PLAGE DU BUSE
PLAGE BLANQUE
LE GOLF BLEU
PLAGE DU ROQUER
POINTE DE LA VEILLE
MONTE-CARLO BEACH

1/4    2/4    3/4    4/4

MAPPA NON DISMPONILE

   
 

"Balzi Rossi-Les Sablettes-Le Bastion-Solenzara-Le Pirate-Pointe du Cap-Criques du Cap"

 

 

Voltando verso il lato orientale della "Pointe du Cap", il promontorio che dal Capo Martino degrada in mare, volgiamo verso ovest percorrendo tutta la lunghezza del Capo Martino diretti verso le spiagge di Roquebrune prossime a Monaco.  LES CRIQUES DU CAP  rappresentano l'aspetto delle rocce che si protendono verso il mare(foto 1). In pratica procendo dalla "Punta" in direzione Monaco costeggiamo dal mare la famosa Promenade Le Corbusier, ovvero quella lunga sequenza in sali-scendi di gradini in cemento che si alternano a tratti in piano, lievemente sopra al livello del mare tra una lussureggiante vegetazione fatta di pini marittimi, mirto, lentisco, aloe, agavi e fiori, tanti fiori di ogni colore. In primavera si respira il profumo intenso delle fresie che fioriscono liberamente al di là delle recinzioni delle faraoniche ville nascoste dalla vegetazione e visibili solo dal mare. Procedendo giungendo dal lato proteso verso Mentone si alterneranno scorci inediti di queste splendide ville affacciate sul golfo. In primis incontriamo Les Rochers (foto a lato) appendice della grande Villa Cypris appartenuta a Olympe Hériot, proprietario dei grandi magazzini del Louvre a Parigi, con chiostro su pile in pietra appuntate sul mare (foto 2) visibile nel suo complesso (la villa vera e propria è collocata molto più in alto) dal largo, alla quale ne seguiranno altre, separate da tratti di grande suggestione paesaggistica (foto 3) con callette dall'acqua color verde giada. Si continua passando sotto la Villa Cyrnos vecchia proprietà dell’Imperatrice Eugenia, sposa di Napoleone III (foto 4) quindi per un bel tratto si prosegue e si costeggia il mare che offre splendidi scenari da cartolina. Poco prima della passerella sospesa, ormai in vista della prima spiaggia di approdo, si può ammirare un’altra bella proprietà: Villa Irina, servita come pied-a-terre, verso la fine della sua vita, al dittatore dello Zaire, Mobutu. [FB]

 

LUNG (DAL CONFINE DI STATO) 9 KM (TOT 18) - GIRO (A+R) 4H