F A B I O B O R E L L I  H O M E                        R E C E N S I O N I C I N E M A                         T E M P O L I B E R O B I K E





ROYA ROYA2 BEVERA VESUBIE AZUR AZUR2 AZUR3 PAILLON PAILLON2 AZUR4 VAR LOUP AZUR5 AZUR6 ESTERON TINéE

 

 

LES SABLETTES
LE BASTION
SOLENZARA
L
E PIRATE

POINTE DU CAP
CRIQUES DU CAP

*

PLAGE DU BUSE
PLAGE BLANQUE
LE GOLF BLEU
PLAGE DU ROQUER
POINTE DE LA VEILLE
MONTE-CARLO BEACH

1/4    2/4    3/4    4/4

MAPPA NON DISMPONILE

   
 

"Balzi Rossi-Menton Plage des Sablettes-Le Bastion"

 

 

Fino a pochi anni fa adibito a Museo delle opere di Jean Cocteau, ora finite in un luogo distante un centinaio di metri più in la,  LE BASTION  ovvero l'antica fortezza saracena di Menton è per quanto mi riguarda il simbolo della cittadina della Costa Azzurra. Tra Menton e Cocteau ci fu una storia di affetto nata nel 1950.Jean Cocteau, poledrico e geniale, era diventato residente della cittadina di confine. Mentre finiva di affrescare la cappella del porto di Villefranche, il sindaco d'allora, Palmero, gli chiese di decorare la sala dei matrimoni dell 'Hotel de Ville. Ora gli affreschi mitologici e grafici, ricchi e suggestivi, ornano la salle de mariages ricordando di quel periodo surreale ed onirico del maestro francese che mori' in Provenza. Il Bastione del vecchio porto di Mentone, luogo che il pittore aveva scoperto, divenne il suo primo museo a Menton(aprì le porte nel 1966, tre anni dopo la morte del geniale poeta ed artista). Certo il museo ora terminato non sostituisce il Bastione. Giungendo da Les Sablettes con il kayak occorre anzitutto oltrepassare l'ingresso al porto vecchio, ovvero lo spazio di mare compreso tra la statua di "San Michel" (foto 1) e la diga foranea dov'è collocato il faro (foto 3). Già in questa posizione è visibile la fortezza (foto 2) che andremo a raggiungere appunto percorrendo la succitata diga di pietre. Lo stile del "Bastione" (foto 4 e a lato) è quello similare al Fort di Villefranche e il Fort Alban sul Mont Boron. Oltre questo tratto, giunti perciò in fondo alla diga, affacciandosi verso le spiagge ad ovest ubicate sulla cosiddetta "Promenade de Soleil", andremo poi ad appoggiarci su corridoi di mare più o meno "obbligati", delimitati da paline galleggianti a indicare i 100 e 300 metri di distanza dalla riva. E' comunque consigliabile appoggiarvisi, specie in altissima stagione, quando il tratto di mare è parecchio battuto da imbarcazioni e motoscafi. [FB]

 

LUNG 2,5 KM (TOT 5) - GIRO (A+R) 1H 45'