F A B I O B O R E L L I  H O M E                        R E C E N S I O N I C I N E M A                         T E M P O L I B E R O B I K E





<        2 0 1 0        2 0 1 1        2 0 1 2        2 0 1 3        2 0 1 4       2 0 1 5        2 0 1 6        2 0 1 7        2 0 1 8        2 0 1 9        >

 

●●●                 TV

TRUE DETECTIVE S3
KILLING EVE S2
CHAMBERS
THE WIDOW
THE ACT
QUICKSAND

INTO THE DARK
AFTER LIFE
CHANNEL ZERO S4
THE OA PART II
NIGHTFLYERS
RUSSIAN DOLL
LOVE DEATH & ROBOTS
THE PASSAGE
THE PUNISHER S2

COMIC THRILLER DRAMA TV

PAG 2

   
 

"la serie horror con Uma Thurman Ŕ buona ma ci mette troppo tempo per arrivare al dunque"

 

 

Dopo un trapianto di cuore, una ragazza di origini apache in quel di una moderna riseva dell'Arizona conosce la famiglia della donatrice"" e sprofonda in un incubo che vede emergere seconde personalitÓ e sospetti... Serie targata 'Netflix' e prodotta da Uma Thurman che pure vi recita il ruolo della madre della ragazza morta in un non meglio precisato "incidente" e che avrebbe fornito il cuore alla protagonista: la portoricana-apache Sivan Alyra Rose. L'attrice-feticcio di Tarantino, per la prima volta in una serie televisiva, recita il ruolo di una madre che ancora non ha metabolizzato la fine della figlia, turbata e meno ambigua rispetto al marito. Nello stesso modo sono i compagni di liceo rivelano da subito una natura "sinistra", collegando la storia a qualcosa che appare subito a metÓ strada tra un  ROSEMARY'S BABY  (le attenzioni e il progressivo accerchiamento) e un  KILL LIST  (la setta). La 2a puntata mette al centro infatti una strada cerimonia che prevede il bruciare cose appartenute alla ragazza scomparsa e che vede anche la partecipazione di "Sasha". Segnali inquietanti giungono sin dal pilot (una videocamera che riprede a circuito chiuso la stanza della morta). La 3a aggiunge nuove visioni e nuovi segnali inquietanti (notevole la sequenza della Thurman che fa jogging nel deserto) e nella 4a si prepara ci˛ che andrÓ rivelato nella 5a. Ma la nostra protagonista inizia ad andare incontro ad una incredibile mutazione del colore della pelle, sbiancando senza interventi chirugici, e alla Thurman va pure peggio. Gli istinti impropri si accentuano nella 7a e nella 8a diretta per l'occasione da Ti West si va in trip d'acido (l'ayahuasca) con un carosello di visioni agghiaccanti e rilvelazioni sul rito e i suoi officianti. Il titolo "Chambers", letteralmente: camere, sarÓ chiaro nell'ultima puntata. Non male nel complesso, ma ci si mette troppo tempo per arrivare al dunque, e quando ci si arriva la serie finisce. [FB]

 

[ID]  DI T. WEST, Con S. A. ROSE, U. THURMAN, T. GOLDWYN, HORROR, USA, 2019, 10EP DI 50' CAD, 2.35:1