F A B I O B O R E L L I  H O M E                        R E C E N S I O N I C I N E M A                         T E M P O L I B E R O B I K E





ROYA  ROYA2  BEVERA  VESUBIE  AZUR AZUR2  PAILLON PAILLON2  AZUR3  VAR  LOUP  AZUR4 AZUR5  ESTERON  TINéE

 

 

CAP MARTIN
ROQUEBRUNE VIEUX VILLAGE
GORBIO
MONACO

COL DE LA COUPIERE
LA TURBIE

*

PEILLE
MONTECARLO GOLF CLUB
COL DU MONT GROS
COL ST BERNARD DE PEILLE
ROUTE DES BANQUETTES
COL DE LA MADONE

1/4    2/4    3/4    4/4

MAPPE NON DISPONIBILI

   
 

"Confine di Stato-Menton-La Turbie-Peille-Route des Banquettes"

 

 

Importante via di comunicazione tra il lato del Monte Agel dal lato di Peille e quello che guarda verso Saint Agnes è rappresentata dalla  ROUTE DES BAQUETTES  che consente di raggiungere il "borgo affacciato sul litorale più alto d'Europa" senza dovere risalire obbligatoriamente il più impegnativo Col de la Madone, andandoci a ricollegare al Col des Baquettes. Occorre anzitutto raggiungere Peille. Dopodiché sul punto di imboccare la discesa verso La Grave che riporta alle retrovie di Nizza in valle Paglione, optiamo per la deviazione (appena dopo la cappella) immediatamente sulla destra e in corrispondenza del primo tornante in discesa. Subito la natura cambia aspetto rivelando rocce levigate (foto 1) da un lato e dall'altro burroni vertiginosi (foto 2) La strada, non particolarmente ampia ma per contro nemmeno stretta, escluse alcune strettoie (foto 3) tra l'altro assai simili a quelle che si ritroveranno sul versante opposto ben visibile da questa posizione e che conduce alternativamente a L'Escarene. Poco più avanti si incontrerà infatti la deviazione indicata per le biciclette. Comprensiva persino di un breve tratto in discesa, la salita che va incontro al suo tratto più impegnativo (foto a lato) punta quindi verso la cima delle Banquettes ed è mediamente scoperta dalla vegetazione, pur presente a ridisegnare di qui in poi l'aspetto di questa valletta (foto 4). Una particolare attenzione va data al fatto che la strada è spesso frequentata da cavalli e cavalieri, che hanno un maneggio in prossimità del Colle. Paesaggisticamente accattivante, comprensiva anche di una cascata che nelle basse stagioni scorre copiosa dal sottobosco, non presenta particolari difficoltà e nei suoi 5 chilometri consente di raggiungere il Col des Banquettes in poco più di mezz'ora da Peille. Al bivio sulla cima, potremo seguitare la salita verso il Col de Ségra o scendere a destra verso Saint Agnès. [FB]

 

DIST (DA MENTON) 32 KM (TOT 51) - SAL (DA PEILLE) 4 KM - H 750 MT - PEND >12 % - GIRO 3H - CAT MD