F A B I O B O R E L L I  H O M E                        R E C E N S I O N I C I N E M A                         T E M P O L I B E R O B I K E





<    ROYA     NERVIA     VERBONE      ARMEA      ARGENTINA     PRINO     ARROSCIA     IMPERO     DIANESE     LERRONE    >

 

 

CAPO SANT'AMPELIO
SAN BIAGIO DELLA CIMA
VALLEBONA
SASSO
SEBORGA
NEGI
_______
INVERNO

PERINALDO
COLLA BELLA
SAN MICHELE DI PERINALDO
SANTA GIUSTA DI PERINALDO
COLLE TERMINI (G. BRUNEGO)
SAN GREGORIO DI BAJARDO

1/4    2/4    3/4    4/4

MAPPE NON DISPONIBILI

   
     

 

Il cosiddetto  COLLE TERMINI  collega  PERINALDO<  (borgo sorto intorno all'anno 1000) dove nasce il piccolo torrente Verbone che sfocia a Vallecrosia ad una altitudine di 572 metri sul livello del mare. Raggiunta Vallecrosia da Ventimiglia, lungo l'Aurelia, si imbocca la vallata svoltando a sinistra al primo semaforo, procedendo in direzione della sopraelevata dell'autostrada ben visibile. Oltrepassate San Biagio della Cima e Soldano, la via lascia già intravedere la meta dall'alto della collina alla quale ci avviciniamo. Inizia così la vera salita che potrà contare  di tornanti piuttosto ampi che consentiranno di risalirla agevolmente. Dall'altro della collina, la chiesa parrocchiale di San Nicola da Bari eretta nel 1489. Proseguendo per la via principale si giungerà alla fontana del paese dove ci si potrà dissetare, gustando un panorama che contemplerà buona parte della strada percorsa. Dalla Chiesa di Santa Giusta, situata lungo la strada recentemente asfaltata che corre alle falde del monte Caggio si gode di un panorama straordinario sul paese e sulla vicina valle Nervia, con scorci su Apricale e Bajardo. Vi è poi la meridiana della Visitazione fra le più grandi esistenti. Ancora: il Santuario della Visitazione (detto "della Madonna del Poggio dei Rei" poiché, secondo la leggenda locale, chi confessava al parroco i propri peccati o misfatti, veniva mandato qui ad espiare le proprie colpe) costruito nel XVII° secolo, poco lontano dai resti di un preesistente "oratorio" che la tradizione popolare vuole "orientato sul meridiano" su proposta di Giovanni Domenico Cassini, l'astronomo al quale Perinaldo diede i natali tra il 1600 e il 1700. Seguendo l'indicazione per San Romolo la salita proseguirà (foto 1) ci si affaccerà su Bajardo (foto 2,3,4) e dopo 5 chilometri si potrà scollinare dalla galleria Termini (foto a lato) verso San Romolo e dal quale si potrà raggiungere Sanremo e la via costiera. [FB]

 

DATI NON DISPONIBILI