F A B I O B O R E L L I  H O M E                        R E C E N S I O N I C I N E M A                         T E M P O L I B E R O B I K E





<  ROYA  BEVERA  NERVIA 1  NERVIA 2  VERBONE  ARMEA  ARGENTINA  PRINO  ARROSCIA  IMPERO  DIANESE  LERRONE

 

 

CICLABILE CAMPOROSSO
SAN GIACOMO DI CAMPOROSSO
COLLETTA DI DOLCEACQUA
COLLA BELLA
SANTUARIO DI BERZI
STRADA TERRE DEL MISTERO


*

GOLA DI GOUTA
MARGARIA DEI BOSCHI
COLLETTA DI APRICALE
MADONNA DEL CARMELO
COLLA LANGAN
COLLE MELOSA

1/5    2/5    3/5    4/5    5/5

C A S T E L L I       P O R T I

   
 

 

 

 

La Valle Nervia, nella sua molteplicitÓ di spunti su entrambe le sponde laterali, offre parecchi altri percorsi e salite oltre a quelle giÓ presentate nelle prima sezione dedicata. Si tratta della "scoperta" di strade poco battute e percorsi alternativi che conducono a zone o manufatti comunque di interesse o panoramicamente appaganti. Il discorso chiaramente vale per tutti quei percorsi, con in testa la Colla Langan (che offre il modo di scollinare in valle Argentina) e il Colle Melosa, giÓ ampiamente premiati dall'interesse dei ciclisti liguri e francesi. In attesa che tutta la ciclabile che congiungerÓ Camporosso (e Ventimiglia) a Dolceacqua venga ultimata, nuove salite si prospettano, alla sinistra orografica del fiume Nervia: verso San Giacomo di Camporosso, pi¨ avanti sulla Colletta di Dolceacqua (sulla quale ci si ricongiunge a La Colla, con ben tre scollinamenti: rispettivametne per Verrandi, Brunetti e Ciaixe, oltre a ricondurre ancora a San Giacomo di Camporosso) e ancora, poco prima di Pigna, per la strada la strada che passa per la Madonna del Carmelo (foto 4) nella cosiddetta Gola di Gouta (foto 2) e su sino al rifugio che pu˛ anche offrire ristoro ai ciclisti grazie ad un men¨ economico appositamente pensato, con appendice ulteriore presso la "magica" Margaria dei Boschi. Sul lato opposto, invece, abbiamo rispettivamente, risalendo dalla costa verso i monti, la Colla Bella di Dolceacqua (foto 1) a ricondurre -attraverso uno scollinamento- a Perinaldo, e a presentare nella valletta laterale culminante a Bajardo ulteriori spunti di esplorazione per una colletta che aggira il borgo di Apricale, le appendici da Bajardo per il Santuario di Berzi (foto a lato) e la Strada delle Terre del Mistero. La parte alta della valle Ŕ poi quella che risale prima la Colla Langan e poi il Colle Melosa (foto 3) offrendo una digressione sulla strada, solo a tratti asfaltata, culminante nei pressi della Diga di Tenarda. [FB]

 

* SELEZIONARE GLI ITINERARI DALLA COLONNA IN ALTO A DESTRA *