F A B I O B O R E L L I  H O M E                        R E C E N S I O N I C I N E M A                         T E M P O L I B E R O B I K E





<        2 0 0 0        2 0 0 1        2 0 0 2        2 0 0 3        2 0 0 4       2 0 0 5        2 0 0 6        2 0 0 7        2 0 0 8        2 0 0 9        >

 

●●●

MARTYRS
SAUNA
LASCIAMI ENTRARE
LINKEROEVER
E VENNE IL GIORNO
TRANSSIBERIAN
CHANGELING
DEADGIRL
FRANKLYN
TRICK'R TREAT
EDEN LAKE
THE STRANGERS
CLOVERFIELD
RIFLESSI DI PAURA
ROVINE

COMIC THRILLER DRAMA

T R A I L E R

   
 

"di certo con Eastwood in cabina di regia sarebbe stata tutt'altra musica"

 

 

Vedovo proprietario di un emporio e amico a quattro zampe da quattordici anni di vita sono in riva al lago. La quiete Ŕ interrotta da tre minorenni armati di un fucile che abbozzano una rapina che si conclude con l'uccisione dell'animale. L'uomo lo seppellisce e prima di rivolgersi allo sceriffo decide di affrontare la questione a quattr'occhi con le famiglie dei tre, che minimizzano. La via per la giustizia sarÓ tutta in salita... Terza pellicola tratta dall'opera letteraria di Ketchum dopo il folgorante  THE LOST  e  THE GIRL NEXT DOOR  "Red" dal nome del cane del protagonista Brian Cox (sulle cui spalle regge buona parte dell'impianto narrativo) ma anche il colore di quel fuoco che ha segnato il destino suo e dei suoi congiunti (la moglie morta bruciata viva, i figli perduti) quanto quello della vendetta che esigerÓ giocoforza il suo tributo. La narrazione (cadenzata da tre dissolvenze dei fotogrammi sul carminio acceso) sta tutta nella dolenza di un mitissimo uomo che non ha preso altro che mazzate dalla vita, segnata dal coinvolgimento della reporter televisiva per denunciare in un reportage la violenza all'animale poi cassata dall'emittente, da un tutore della legge una volta tanto "umano" che per˛ lo mette sull'avviso riguardo le prove insufficienti per istituire un'istruttoria fruttifera, troverÓ una progressione drammatica piuttosto credibile. Da un autore che non lesina sulla violenza e sulle derive che evidenziano il male puro, una storia intimista e anche commovente. Si poteva temere che alla resa dei conti si calcasse troppo la mano e invece tutto risulta molto lineare nella sua deriva dal respiro tragico di un western. Tuttavia, la travagliata lavorazione (che ha visto Lucky McKee abbandonare a metÓ) ha rischiato di soffocare nella culla questa creazione ketchumiana, distribuita male all'estero e per nulla in Italia. Di certo con Eastwood in cabina di regia sarebbe stata tutt'altra musica... [FB]

 

[ID] di L. MCKEE & T. ALLISTER DIESEN, CON B. COX E T. SIZEMORE, THRILLER, USA, 2008, 93', 2.35:1