F A B I O B O R E L L I  H O M E                        R E C E N S I O N I C I N E M A                         T E M P O L I B E R O B I K E





<        2 0 0 0        2 0 0 1        2 0 0 2        2 0 0 3        2 0 0 4       2 0 0 5        2 0 0 6        2 0 0 7        2 0 0 8        2 0 0 9        >

 

 

MIAMI VICE
INSIDE MAN
IL LABIRINTO DEL FAUNO

VOLVER
SCOOP
CARS

SUPERMAN RETURNS
I GUARDIANI DEL GIORNO
X-MEN CONFLITTO FINALE
LITTLE MISS SUNSHINE

L'ARTE DEL SOGNO
A SCANNER DARKLY
LA MALEDIZIONE DEL FORZIERE
RADIO AMERICA
300

COMIC THRILLER DRAMA

T R A I L E R

   
     

 

Fenice risorge dalle sue ceneri, ma fuori controllo. Wolvie tenta di arginarla ma in mezzo si para ovviamente Magneto che serra le fila del suo esercito di Mutanti contro il Governo e la cura contro il gene X responsabile della mutazione. E' la guerra... X3 mette finalmente in mostra tutto ci che avresti desiderato vedere nella trasposizione filmica degli eroi dei celebri comics. Ovvero: Tempesta vola e combatte in aria, l'Uomo Ghiaccio diventa realmente di ghiaccio, Magneto sradica ponti (il Golden Gate!) e li trasporta in giro, Il Fenomeno sfonda le pareti come un ariete quasi fossero di burro e scaraventa Wolverine contro i soffitti come il pupazzo dei crash test, quest'ultimo combatte come un gatto selvatico amputando (a vista) gli arti agli avversari (poco male se lo fa ad un mutante col problema della ricrescita). E poi ...Fenice. Famke Janssen semplicemente fantastica per come si avvinghia attorno a Wolvi sprizzando erotismo come da un geyser. Kitty Pride che -oltre a passare attraverso i muri dimostra un talento strategico non indifferente- un altro nuovo acquisto (si era intravista ancora bambinetta nel capitolo precedente) ed impersonata dalla promettente Ellen Page. Chiudono il girotondo Xavier, Mystica (Rebecca Romin Stamos... che questa volta vediamo, senza squame: NU-DA!!!), Rogue (assolutamente sottoutilizzata, perch?) e una nuova cattiva protagonista di un intenso "cat fight" con la Berry. Detto questo, andando oltre lo spettacolo prettamente videoludico di questa pellicola, devo confessarvi di non aver sentito la mancanza di Brian Singer (c' stato un cambio della guardia alla cabina di regia in favore di Brett Ratner). Voglio dire, giusto che ci abbia pensato lui a presentarci i personaggi, analizzando le relative psicologie ( stato bravo e glielo riconosciamo) ma ERA davvero GIUNTO IL MOMENTO di vederli VERAMENTE in azione! [FB]

 

[X-MEN THE LAST STAND] di B. RATNER, con H. JACKMAN, AZIONE, USA, 2006, 104', 2.35:1, VOTO: 7