F A B I O B O R E L L I  H O M E                        R E C E N S I O N I C I N E M A                         T E M P O L I B E R O B I K E





<        1 9 6 0        1 9 6 1        1 9 6 2        1 9 6 3        1 9 6 4       1 9 6 5        1 9 6 6        1 9 6 7        1 9 6 8        1 9 6 9        >

 

●●●●




LA DOLCE VITA
TUTTI A CASA
SPARTACUS
L'UOMO CHE VISSE NEL FUTURO
PSYCO
L'AVVENTURA
LA MASCHERA DEL DEMONIO
AUDACE COLPO DEI SOLITI...
ROCCO E I SUOI FRATELLI
LA CIOCIARA
ADUA E LE COMPAGNE
IL BELL'ANTONIO

COMIC THRILLER DRAMA

T R A I L E R

   
 

"quattro ritratti femminili accurati e puntuali"

 

 

A seguito della legge Merlin, chiude i battenti casino dove lavora la giÓ matura Adua, la quale, con tre "colleghe", intende chiedere la licenza e aprire una trattoria, da convertire in seguito in albergo "ad ore"... Primo film importante di Antonio Pietrangeli, uno che il cinema l'aveva sempre macinato, ancor prima di cimentarvisi come regista. E che regista: uno che ha semplicemente diretto uno dei 10 capolavori del nostro cinema di sempre, ovvero  IO LA CONOSCEVO BENE  Inconfondibile il suo stile pulito, e le storie trattate, quasi sempre cucite intorno a inediti ritratti femminili, accurati e puntuali. In "Adua e le Compagne" saranno addirittura quattro: Simone Signoret, regale come sempre, Ŕ la severa ma anche materna "Adua", e tra le altre spicca una Sandra Milo nel ruolo di "Lolita", oca giuliva con il sogno irrealizzato di diventare soubrette della rivista, Gina Rovere alias Milly Ŕ la ragazzona meridionale che prende una cotta per un cliente del ristorante, e infine Marilina, Emmanuelle Riva la ragazza madre che si porterÓ dietro il figlioletto. Quattro prostitute con tanta voglia di cercare una nuova vita, pur senza voler ammetterlo. E qui entra in gioco la figura di Claudio Gora, nel ruolo dell'uomo senza scrupoli che, ricattandole, vuole lucrare sulle ragazze. Mastroianni nel ruolo di un cialtrone, che vorrebbe vendere auto ma rifila solo bidoni, e Domenico Modugno, nel ruolo di sÚ stesso, in quella che a dire il vero sembra un po' avere l'aspetto di una marchetta. La conduzione femminile anticipa certe atmosfere di  SPERIAMO CHE SIA FEMMINA  Anche se si ride, qui si mantiene un profilo spensierato, pur contrappuntato da alti e bassi emotivi [EVIDENZIA LO SPOILER] giungerÓ per˛ ad un finale amarissimo, che andrÓ a classificare questo film come un vero e proprio dramma. Musiche di Piccioni e il classico "Sleep Walk" by Santo & Johnny. La Riva la rivedremo in  AMOUR  [FB]

 

DI A. PIETRANGELI, CON S. SIGNORET, S. MILO, E. RIVA, M. MASTROIANNI, DRAM, ITA, 1960, 121', 1.85:1