F A B I O B O R E L L I  H O M E                        R E C E N S I O N I C I N E M A                         T E M P O L I B E R O B I K E





ROYA  BEVERA  VESUBIE  AZUR1 AZUR2  PAILLON1 PAILLON2  AZUR3  VAR VAR2  LOUP  AZUR4 AZUR5  ESTERON  TINéE

 

 

MENTON
L'ANNONCIADE
ROUTE DU MONT GROS
PISTE DE LA GIRAUDE

CASTELLAR
GRANGES SAINT PAUL
_____
ESTATE

ROUTE DE LA COLLINE
CASCADE DU BORRIGO
ROUTE DE LA CONDAMINE
CHEMIN DU TRAMWAY
CASTILLON
COL DE CASTILLON

1/4    2/4    3/4    4/4

MAPPE NON DISPONIBILI

   
     

 

Dal borgo medioevale di  CASTELLAR<  è possibile proseguire la gita attraverso alcune strade che risalgono ulteriormente di quota, offrendo inediti panorami sull'abitato e la sottostante costa di Menton. Fra tutte segnalerei la strada che conduce alla  GRANGES SAINT PAUL  Occorre scendere dall'abitato nel breve tratto che conduce nei pressi del cimitero cittadino. Qui, anziché prendere la via che attraverso la cosiddetta "Condamine" riconduce alla via per il Col de Castillon, poco al di sopra dell'abitato di Monti, si opta tutto a destra scendendo un'era e risalendo poi verso una cappella (foto 1). La strada è ancora ottimamente asfaltata e si ritaglia alle falde del Monte Berceau (foto 1, 2) per sfocare, dopo un paio di chilometri a pendenza relativamente moderata, in uno sterrato in più che discrete condizioni e facilmente pedalabile anche in bici da corsa. Se qualcuno si fosse mai domandato come raggiungere le più alte abitazioni visibili dal quartiere Garavan di Mentone, ben al di sopra dell'autostrada: questa è la direzione giusta, e non quella intorno alla Piste de la Giraude, che pur avvicinandovisi in linea d'aria, terminerà altrove. Tornando perciò al nostro tratto sterrato (foto 3) le pendenze si fanno appena più sensibile, permettendoci comunque di proseguire seduti, grazie ovviamente a rapporti propriamente più agili. La zona è stata colpita in anni recenti da un devastante incendio e possiamo ancora notare ciò che resta di molti alberi e arbusti. Complessivamente si tratta di un chilometro e mezzo in sterrato e quando siamo in vista della prima delle "Granges", antiche abitazioni opportunamente risistemate (foto 4) la strada va a chiudersi dove prenderà il via il Parco delle Granges, in prossimità di una cisterna dell'acquedotto. Di qui, proseguirà un sentiero, a inoltrarsi nella boscaglia, verso i cosiddetto "Passo della Morte" proveniente da Grimaldi Superiore. [FB]

 

* DATI NON DISPONIBILI *