F A B I O B O R E L L I  H O M E                        R E C E N S I O N I C I N E M A                         T E M P O L I B E R O B I K E





ROYA  ROYA2  BEVERA  VESUBIE  AZUR AZUR2  PAILLON PAILLON2  AZUR3  VAR  LOUP  AZUR4 AZUR5  ESTERON  TINE

 

 

L'ANNONCIADE
ROUTE DU MONT GROS
PISTE DE LA GIRAUDE

ROUTE DE LA COLLINE

CASTELLAR
CASTILLON


CASCADE DU BORRIGO


COL DE CASTILLON
SAINT-AGNS
LA MADONE
COL DE BANQUETTES
CIME AGEL
COL DE SEGRA

1/4    2/4    3/4    4/4

MAPPE NON DISPONIBILI

   
 

"Confine di Stato-Menton-Route de la Colline-Cascade du Borrigo"

 

 

Poco nota nonostante l'innegabile bellezza, con un balzo d'acqua di quasi venti metri, la  CASCADE DU BORRIGO   ubicata nella parte medio-alta del vallone di Borrigo distante poco pi di 5 km da Mentone. Per raggiungerla occorre seguire l'itinerario suggerito per la "Route de la Colline". Percorso quindi il primo chilometro e mezzo dalla rotonda di Borrigo verso Saint Agns e imboccata la strada in questione e aver coperto interamente il profilo collinare, poco dopo l'avvio della discesa notiamo sulla sinistra l'indicazione che riporta la dicitura: "Route de la Cascade". Effettuata la svolta, il tratto (1 km) che ci attende pi ripido rispetto a quanto percorso, aprendosi ad uno scenario quasi alpino (foto 1) cinto da rocce dall'aspetto severo. Dove compare una staccionata protettiva in legno, merita un'occhiata il notevole burrone che si rivela ai nostri occhi oltre lo steccato. Si tratta del vallone di Borrigo dove scivola verso mare l'omonimo modesto corso d'acqua, riconducendosi a poco pi di un rio. Si costeggiano alcune alte siepi a protezione della privacy di alcune villette e l'asfalto che sino ad ora ci aveva assecondato lascia spazio ad un breve tratto sterrato che sfocia immediatamente in un ultimo tratto in cemento. Questo l'ultimo strappo in salita che ci conduce dopo poche decine di metri alla sbarra che impedisce alle automobili di proseguire. Niente paura per i ciclisti dato che di qui in poi saranno sufficienti poco pi di 100 metri per raggiungere la cascata, gi visibile qualche passo dopo la sbarra (foto 2). Ci troviamo in un sentiero che si dirige su un falsopiano verso la meta della nostra gita, a quota 350. L'ultimo oscatolo costituito da alcuni massi che ci tocca giocoforza scavalcare. La rocca dalla quale precipita la Cascata del Borrigo imponente (foto 3 e a lato) e ai piedi di questa si forma una pozza d'acqua dal colore verdolino (foto 4). Di qui il rio formatosi degrader poi verso la costa. [FB]

 

DIST (DAL CONFINE DI STATO) 12 KM (TOT 22) H 350 MT - PEND >12% - GIRO 1H 30' - CAT M