F A B I O B O R E L L I  H O M E                        R E C E N S I O N I C I N E M A                         T E M P O L I B E R O B I K E





<  ROYA  BEVERA  NERVIA 1  NERVIA 2  VERBONE  ARMEA  ARGENTINA  PRINO  ARROSCIA  IMPERO  DIANESE  LERRONE

 

 

SAN LORENZO
LINGUEGLIETTA
CIPRESSA
CIVEZZA
PIETRABRUNA

DOLCEDO
_______
AUTUNNO

MOLINI DI PRELÓ
BELLISSIMI
PANTASINA
VASIA
PASSO SANTA BRIGIDA
PRATI PIANI (COLLE D'OGGIA)

1/4    2/4    3/4    4/4

MAPPE NON DISPONIBILI

   
     

 

 BELLISSIMI  "Belisci" in dialetto ligure, Ŕ una frazione facente parte del comune di Dolcedo, in provincia di Imperia. Se fino a lý si era praticamente in una specie di falsopiano, per Bellissimi inizia una pur lieve salita che porterÓ dopo circa due chilometri e mezzo dal centro di Dolcedo, lungo la strada provinciale che la collega a Civezza, ai 227 metri di altitudine del modesto borgo. La strada, decisamente panoramica, si affaccia sulle borgate intorno a Dolcedo, quali Molini di PrelÓ, Tavole e Vasia (foto 1,2) tutte all'ombra del Monte Faudo (1149 metri) e dal Passo del Maro (passo che conduce nella valle omonima nell'entroterra imperiese). Ritagliandosi spazio tra i boschi di olivi (foto 3) si raggiungerÓ  in breve Bellissimi, accolti dagli splendidi murales che adornano muri di rimesse e abitazioni (foto 4) ritraenti le mongolfiere di carta, la vera "specialitÓ" di questi luoghi. Trattasi di murales che vanno, anno dopo anno, ad arricchire quelli giÓ presenti, dopo che si tiene la festa durante la quale si rilasciano nell'aria le piccole mongolfiere. Superato il bivio dove, sulla sinistra, si procede verso Civezza (salita che culmina in prossimitÓ della Cappella di Santa Brigida) si prosegue ancora per un centinaio di metri, sino alla Chiesa di Nostra Signora della Misericordia (foto a lato) edificata nel 1909 per volere del parroco di allora, don Giuseppe Bellissima. La strada prosegue poi verso altre borgate inoltrandosi in alcuni castagneti. Se non si intende ripiegare verso Dolcedo, e se si volesse ricollegarsi con la pista ciclabile di San Lorenzo al Mare, Ŕ consigliabile ritornare la bivio precedente di Bellissimi e proseguire la salita per altri due o tre chilometri, per la giÓ sopra citata Cappella di Santa Brigida: monumento religioso risalente al medioevo che domina il crinale e che riporta velocemente sul versante di Civezza, sino alla costa. [FB]

 

DIST (DA MENTON) 58,5 - SAL 3,5 KM (TOT 112) H 227 MT - PEND <10% - GIRO ? - CAT MF