F A B I O B O R E L L I  H O M E                        R E C E N S I O N I C I N E M A                         T E M P O L I B E R O B I K E





<    ROYA     NERVIA     VERBONE      ARMEA      ARGENTINA     PRINO     ARROSCIA     IMPERO     DIANESE     LERRONE    >

 

 

SAN LORENZO
LINGUEGLIETTA
CIPRESSA
CIVEZZA
PIETRABRUNA

DOLCEDO

*

MOLINI DI PREL
BELLISSIMI
PANTASINA
VASIA
CAPPELLA SANTA BRIGIDA
PRATI PIANI (COLLE D'OGGIA)

1/4    2/4    3/4    4/4

MAPPE NON DISPONIBILI

   
     

 

Il paese di  PIETRABRUNA  si adagia alle pendici del monte Faudo (1149 mt) e rispecchia il tipico borgo montano della Liguria. Abbandonata la ciclabile al suo capolinea a San Lorenzo, proseguiamo per qualche decina di metri sull'Aurelia per svoltare a sinistra seguendo le indicaizioni per Civezza, Pietrabruna e Boscomare. La strada molto ampia e ottimamente asfaltata (foto 1) e dall'alto si affaccia la chiesa (foto a lato) e poi l'abitato di Civezza. Oltrepassata la borgata Torre Paponi ci si trova ad un bivio, procedendo a destra oltre il ponte (foto 2). La salita, dapprima molto moderata, si fa aggressiva (foto 3) e dopo poco pi di quattro chilometri raggigungiamo Pietrabruna (foto 4). Il suo centro storico formato dai caratteristici carrugi e dalle piccole piazze. Dista dal capoluogo circa 17 km. Come molti paesi della Liguria il borgo di Pietrabruna crebbe intorno ad una chiesa (in questo caso chiesa di San Gregorio, dell'XI secolo). La Chiesa parrocchiale di San Matteo invece sita al centro del borgo risalente al 1844 e sul cui sagrato sono sparsi resti di colonne e capitelli che appartenevano alla chiesa quattrocentesca che qui sorgeva in precedenza. Di interesse l'oratorio dell'Annunziata al cui interno conservata una tavola del XVI secolo di Agostino Casanova, la chiesa di San Gregorio, probabilmente dell'XI secolo, situata presso il cimitero, con belle decorazioni ed un affresco del XV secolo, e quella di San Rocco, situata all'uscita del capoluogo lungo la nuova strada asfaltata che conduce alla frazione di Boscomare. Un tempo Pietrabruna era conosciuta per la raccolta e la distillazione della lavanda mentre oggi pi importante la coltivazione degli anemoni che vengono avviati al mercato dei fiori di Sanremo per essere esportati, dal XV secolo attivit tradizionale della zona. Da Pietrabruna si pu proseguire un ideale anello passando per Boscomare. [FB]

 

DIST (DA IMPERIA) ?? KM - SAL ? KM - H 400 MT - PEND <10% - GIRO ? - CAT M