F A B I O B O R E L L I  H O M E                        R E C E N S I O N I C I N E M A                         T E M P O L I B E R O B I K E





<        1 9 9 0        1 9 9 1        1 9 9 2        1 9 9 3        1 9 9 4      1 9 9 5        1 9 9 6        1 9 9 7        1 9 9 8        1 9 9 9        >

 

●●





EYES WIDE SHUT
UNA STORIA VERA
AMERICAN HISTORY X

BOYS DON'T CRY
TUTTO SU MIA MADRE
GARAGE OLIMPO
IL GIARDINO DELLE VERGINI...
ESSERE JOHN MALKOVICH
FINO A PROVA CONTRARIA
MAN OF THE MOON
-

COMIC THRILLER DRAMA

T R A I L E R

   
 

"Aranda dirige un dramma della gelosia ispirandosi al melodramma musicato da Bizet"

 

 

Operaia legata sentimentalmente ad un camionista Ŕ costretta a subire le gelosie immotivate di questi, in particolare in relazione ad un vecchio fidanzato di lei, del quale ha appreso l'esistenza da una fotografia... Vicente Aranda mette in scena con "Celos-Gelosia" un dramma della gelosia in piena regola. Dapprima, la bella Aitana Banchez-Gij˛n rischia di essere mollta mentre prova l'abito nuziale per il folle presentimento del promesso sposo a proposito di volto maschile appartenente al passato della promessa dolce metÓ e del quale ignorava l'esistenza prima della comparsa di un vecchio scatto fotografico. Parafrasando la celebre canzone di Mina, il protagonista maschile potrebbe dire: "prima di amo, poi ti odio, poi ti amo.." e il regista pare divertirsi ad instillare nello spettatore il dubbio che qualcosa nei deliri del tizio ci sia di fondato, tradendo l'immagine angelicata di "Carmen" (ovviamente, un nome non casuale). Tuttavia, al di la dei soliti, begli scorci di una Spagna sempre affascinante, sia negli entroterra brulli che nella solaritÓ della costa, la storia fatica a conquistare, nonostante gli inserti di sesso non certo avulsi dal cinema dell'autore spagnolo, che la protagonista sottopone al proprio lui cercando di farlo desistere dalla propria "idea fissa", in una indagine apparentemente totalmente priva di sesso. Il finale porta ad una deriva sospesa nell'onirico di cui francamente non si capisce molto il senso, al di la della resa cinematografica sinceramente suggestiva, con una ripresa dall'alto di una nuvola carica di pioggia che conferma da un lato il talento visionario dell'autore  che aveva esordito con l'horror  UN ABITO DA SPOSA MACCHIATO DI SANGUE  Tra i volti degli attori iberici riconosciamo quello del futuro protagonista di  BEDTIME  Luis Tosar di Balaguer˛. Musiche funzionali, con l'immancabile "sax metropolitano" che fa sempre tanto "noir". [FB]

 

[CELOS] di V. ARANDA, CON A. SANCHEZ JIJON, D. G. CACHO, L. TOSAR, DRAM, SPAGNA, 1999, 101', 1.85:1