F A B I O B O R E L L I  H O M E                        R E C E N S I O N I C I N E M A                         T E M P O L I B E R O B I K E





<   ROYA      BEVERA      VESUBIE      AZUR (1)      AZUR (2)      AZUR (3)      AZUR (4)      AZUR (5)      PROVENCE      HAUTE   >

 

 

LIBRE
BREIL-SUR-ROYA
GORGES DE SAORGE
BERGUE SUPERIEUR
SAINTE-CLAIRE
SAINT-DALMAS-DE-TENDE

*

LA BRIGUE
TENDE
COL DE TENDE
COL DE BROUIS
LAC DES MESCHES
CASTERINO

1/8    2/8    3/8    4/8    >

S C H E D A

   
     

 

Risalire il  COL DE TENDE  sino al traforo che in 3 chilometri equivale a colmare un dislivello di 500 metri in 10 chilometri. Lasciata alle spalle Tende e il suo viale alberato si oltrepassa il ponte sul Roya (foto 1) procedendo in una gola verdeggiante che si apre un poco di più una volta superata la cappella sulla sinistra (foto 2) in vista della piccola frazione di Vievola. Qui, saremo esattamente a metà di un percorso idealmente diviso in due frazioni: la prima caratterizzata da una pendenza molto modesta, la seconda più impegnativa in vista dello show-down finale di tornanti. Superati gli ultimi tetti di Vievola si staglia all'orizzonte il colle sulla cui sommità si può già intravedere il grande forte centrale (foto 3) troneggiante dall'alto dei suoi 1908 metri. Dopo un iniziale rettilineo si sfila a ridosso di rocce sporgenti sulla carreggiata delimitata spesso dai primi pini marittimi e si toccano per la prima volta punte del 10% di pendenza alternati a passaggi molto più pedalabili. Lo strappo più impegnativo (prossimo al 14% e fortunatamente piuttosto breve) conduce ai piedi dei molti agili tornanti (foto a lato) che dal sesto chilometro consentono di risalire gli ultimi 300 metri molto velocemente. I curvoni sono davvero ampissimi e dal primo grande tornante già ci si può spingere con lo sguardo grosso modo alla prima metà di questa frazione conclusiva. Si sfiora anche la vecchia strada che risaliva molto meno in agilità e con molti più tornanti, percorso che andava poi a confluire con naturalezza alla mulattiera che scalava il tratto alto del colle di Tenda, sino al forte; tutto questo, prima dell'inaugurazione del traforo del Tenda risalente al 1882. Sempre pedalando sulla strada principale (strada statale 20) si può subito contemplare almeno un paio di chilometri che seguiranno (foto 4) comprensivi di un ponte al quale ci si avvicinerà con facilità potendo anche scalare alla moltiplica veloce...  >CONTINUA  

 

DA TENDE: LUNG 10 KM (TOT 20) - SAL 10 KM - DISL 459 MT - H 1280 MT - PEND >10% - GIRO 1H - CAT 'MD'