F A B I O B O R E L L I  H O M E                        R E C E N S I O N I C I N E M A                         T E M P O L I B E R O B I K E





<    ROYA     NERVIA     VERBONE      ARMEA      ARGENTINA     PRINO     ARROSCIA     IMPERO     DIANESE     LERRONE    >

 

 

PORTO MAURIZIO
COSTA D'ONEGLIA
BORGOMARO
AURIGO
CONIO

LUCINASCO

*


CHIUSANICO
CESIO
CARAVONICA
COLLE SAN BARTOLOMEO
COLLE SAN SEBASTIANO
SAN BERNARDO DI CONIO

1/4    2/4    3/4    4/4

MAPPE NON DISPONIBILI

   
     

 

Procedendo da Borgomaro, seguendo le indicazioni, risalendo a destra si giunge dopo 5 chilometri ad  AURIGO  borgo della valle del Maro collocato a 431 metri di altitudine. La carreggiata Ŕ ampia e procede senza troppe asperitÓ in mezzo a uliveti (foto 1). Agevolmente giungiamo ad Aurigo (foto 2,3) collocato a 431 metri sul livello del mare su di un poggio alle pendici del monte Guardiabella (1218 m) lungo il percorso di mezzacosta che dalla frazione di Borgomaro conduce a Poggialto (la seconda frazione di questo piccolo borgo, con Guardiabella) e -attraverso una direttrice che riporta sul versante opposto- a Conio. Dista circa 18 chilometri a nordovest di Imperia e 134 km a sudovest di Genova. Le prime notizie documentate sul borgo e territorio di Aurigo risalgono al XIII░ secolo quando per la sua posizione fu scelto dai conti di Ventimiglia per la costruzione di un castello. Fu proprio la sicurezza offerta dalla postazione difensiva che permise alla popolazione di andarsi a porre sotto il fisico controllo del maniero, edificando un borgo allungato su di uno sperone collinare e lasciando il primitivo nucleo di cui rimane la chiesa e santuario di Sant'Andrea citata in un documento del 1242. Principale edificio di Aurigo Ŕ la chiesa parrocchiale della NativitÓ di Maria Vergine (foto a lato). L'Oratorio di San Giovanni Battista, legato all'omonima confraternita, secondo una consolidata tradizione locale, Ŕ collocato nei pressi della chiesa parrocchiale. Intorno: Ŕ un pullulare di edifici sacri dislocati un po' ovunque sulla dorsale: la chiesa di San Bernardo nella frazione di Poggialto, la chiesa-santuario di Sant'Andrea nell'omonima localitÓ e quella di San Paolo. Quasi scontato l'attraversamento che consente di lasciarsi alle spalle le caratteristiche case di Aurigo (foto 4) per portarsi sul versante opposto e ricongiungersi a Conio e Lucinasco tramite la strada in mezzo ai boschi di  >POGGIALTO

 

DIST (DA IMPERIA) 18 KM (TOT 36) - SAL 4 KM - H 431 MT - PEND <10% - GIRO ? - CAT MF