F A B I O B O R E L L I  H O M E                        R E C E N S I O N I C I N E M A                         T E M P O L I B E R O B I K E





<        1 9 6 0        1 9 6 1        1 9 6 2        1 9 6 3        1 9 6 4       1 9 6 5        1 9 6 6        1 9 6 7        1 9 6 8        1 9 6 9        >

 

●●                TV

L'AUTOSTOPPISTA
LA FEBBRE
L'ULTIMO VOLO
IL TESTAMENTO PURPUREO
TRE UOMINI NELLO SPAZIO
IMMAGINE ALLO SPECCHIO
MOSTRI IN MAPLE STREET
AVVENTURA DI ARTHUR CURTIS
LUNGA VITA WALTER JAMISON
GENTE COME NOI
ESECUZIONE
IL DESIDERIO DEI DESIDERI
L'ALTRO POSTO
UN INCUBO DAL PASSATO
UNA SOSTA A WILLOUGHBY

COMIC THRILLER DRAMA

T R A I L E R

   
 

"Francesco Barilli, ringrazia"

 

 

Una donna, rincasando nel suo appartamento, s'imbatte in una bambina inquietante che l'attende accanto alla porta d'ingresso. Quest'ulima dimostra di sapere un sacco di cose della donna, senza che vi sia un motivo preciso per giustificare tutte queste conoscenze. La piccola la sottopone ad un terzo grado, e quando bussano alla porta dice di non volersi far vedere. L'uomo, che la donna pare forse di riconoscere, gli rievoca il trauma subito da bambina, quando sua madre fu brutalmente uccisa in casa e il colpevole mai trovato... "Un Incubo dal Passato" episodio numero ventinove della serie classica de  AI CONFINI DELLA REALTÓ  Accidenti. Questa Ŕ paro paro la storia de  IL PROFUMO DELLA SIGNORA IN NERO  di Francesco Barilli. [EVIDENZIA LO SPOILER] Mancano  i cannibali e sottotesti sulla magia africana, ma la psicologia della protagonista che rivede sÚ stessa bambina Ŕ totalmente questa. Addirittura l'inquadratura della bambina sulla scale Ŕ quasi... sovrapponibile. Peccato che il trattamento sia farragginoso, e non la narrazione non trovi mai il giusto mordente. Francamente poi sentire le "forse dell'ordine" parlare tranquillamente di "evocazioni della psiche" e di fantasmi, Ŕ francamente risibile. Anche il finale Ŕ troppo all'acqua di rose e non sa davvero di niente. Fortuna, il buon regista italiano saprÓ trarre da questo materiale un risultato ben migliore di quello conseguito da Alvin Ganzer; citando il Mozart che beffardamente ricordava a Salieri di essergli superiore: "un simpatico motivetto che ha dato buoni frutti". Con Janice Rule, Shepperd Strudwick e Terry Burnham svolgono diligentemente il proprio lavoro, cercando (e anche riuscendo) a dare spessore ai rispettivi personaggi. In ultima analisi, Ŕ questo un episodio della serie di Serling che vanta debiti formativi e per questo ne Ŕ consigliata la visione. [FB]

 

[THE TWILIGHT ZONE] DI A. GANZER, CON J. RULE, S. STRUDWICK, DRAM/THRILLER, USA, 1960, 25', 1.33:1