F A B I O B O R E L L I  H O M E                        R E C E N S I O N I C I N E M A                         T E M P O L I B E R O B I K E





<        2 0 2 0        2 0 2 1        2 0 2 2        2 0 2 3        2 0 2 4       2 0 2 5        2 0 2 6        2 0 2 7        2 0 2 8        2 0 2 9        >

 

●●● Ż

RELIC
ANTEBELLUM
L'UOMO INVISIBILE
STO PENSANDO DI FINIRLA QUI
The LODGE
THE HATER
IL GIORNO SBAGLIATO
ORIGINI SEGRETE
GRETEL E HANSEL
THE VIGIL
THE BABY SITTER KILLER QUEEN
SOTTO LO ZERO
INCISO NELLE OSSA
OFFERTA ALLA TORMENTA
THE GRUDGE

COMIC THRILLER DRAMA TV

PAG 2

   
 

"la Dreamworks si rinnova e va a centro"

 

 

Resosi conto di aver consumato giÓ otto vite, il Gatto con gli Stivali deve fare i conti con un particolare cacciatore di taglie. La soluzione potrebbe stare in una mappa che conduce ad una stella caduta in terra... Sorpresa: la Dreamworks sa ancora fare buoni film di animazione. Confesso che il primo spin-of di SHREK me l'ero perso (ma ora devo recuperarlo) ma, sciogliendo subito le riserve, dato che questo giunge poi addirittura a 10 anni da precedente, "Il Gatto con gli Stivali 2" Ŕ un film che consiglio. Anzitutto, la casa di animazione di Spielberg dimostra qui di voler innovare l'animazione, anche a rischio di urt(ic)are gli occhi dello spettatore pi¨ tradizionalista, guardando in tutta evidenza agli anime, ai quali comunque si deve anche quello Spider-Man animato. Questi momenti per˛, usati nelle concitatissime scene d'azione non lasciano per fortuna indietro la cura dei dettagli e il magistero di una animazione in CGI che in certi flash strappa gli "ooh" di meraviglia. In particolare quest'ultima peculiaritÓ la si riscontra nelle figure di Riccioli d'Oro (quella dei i 3 Orsi, che il doppiaggio italiota fa parlare in dialetto, senza svaccare) e soprattutto nel villain Big Jack Corner (per cui il Grillo Parlante Ŕ uno scarafaggio). Al di lÓ della verve del gatto, affiancato qui a "Kitty Zampe di Velluto" (abbandonata sull'altare dal primo) doppiati in origine da Banderas e Salma Hayek, Ŕ nel bountykiller che da la caccia al protagonista, un villain di categoria superiore che riesce (e non scherzo) addirittura a far condividere con lo spettatore i "peli dritti". [EVIDENZIA LO SPOILER] Anzi, nella storia lo si dice chiaramente, non Ŕ un semplice cattivo che vuole la morte del super felino, ma Ŕ proprio la Morte incarnata, l'elemento nuovo, che certamente non fa di questa pellicola di animazione un prodotto "per bambini". Ritmo, risate nei punti giusti (la gara di tenerezze tra felini!) e finale in crescendo. Oh kay! [FB]

 

[OUSS IN THE BOOTS; THE LAST WISH] di J. CRAWFORD, ANIMAZIONE, uSA, 2022, 102', 2.35:1