F A B I O B O R E L L I  H O M E                        R E C E N S I O N I C I N E M A                         T E M P O L I B E R O B I K E





I N S T U D I O                                                       T H E B A N D                                                      I N T O U R N Ú E

 

 






CUNEO SETTE 02/09/2003
SALUZZO OGGI 02/09/2003
LA STAMPA 04/09/2003
LA GUIDA 05/09/2003
IL PROVINCIALE 11/2003 P1
IL PROVINCIALE 11/2003 P2
IL PROVINCIALE 11/2003 P3
LA GUIDA 07/11/2003

IRRAGGIUNGIBILE

PRESS 2003        PRESS 2007

I N F O

   
 

 

 

 

 

Ampio spazio, viene dedicato dalla stampa locale al
debutto live del 18/09/2003 in Piazza Italia a Saluzzo
a inaugurazione del "Settembre Musicale Saluzzese",
una serata a cura dell'Associazione Amleto Bertoni.
 
Angelo Aquilini, Michele Chiaravalloti e Giuliano Scarso
sono affiancati, per l'occasione, da outsider
come il contrabbassista Francesco Bertone ("Trelilu")
e il chitarrista Luca Macario.
 
Il numero di novembre del mensile "Il Provinciale",
(rivista di ampia diffusione nella "provincia granda")
dedica un servizio di ben due pagine al progetto, 
con una lunga intervista che fa il paio con quella
alla grande penna del giornalismo Giorgio Bocca.

SeguirÓ un fondo de "La Guida", dello stesso mese.
-

Lontano dai riflettori, nasce la collaborazione con
il chitarrista e arrangiatore Claudio Dadone,
storico collaboratore e amico di Paolo Conte
 sin dai tempi del disco "Paris Milonga" (1981).
Due canzoni verranno riarrangiate per l'etichetta 
 francese della "Chant du Monde".

Successivamente, un'altra conoscenza illustre
 costituita da Jimmy Villotti (altro gregario di Conte,
al quale il maestro aveva dedicato pure una canzone)
consente di "veicolare" un pezzo a Gianni Morandi
("L'Alcova"), che -in una telefonata cordiale-
declina dal canto suo l'onore di interpretare.

Continua nella sezione "Dal Vivo!" (men¨ in alto).
Per altre notizie sul 2003: consultare la voce "band".
 Per informazioni sul disco, fare riferimento a "info".
-

 

* ARTICOLI A CURA, TRA GLI ALTRI, DI PIERGIORGIO BERRONE E MANUELA FANARI *